AFGHANISTAN +4:30' ALBANIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre ALGERIA +1 ora AMERICAN SAMOA -11 ore ANDORRA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre ANGOLA +1 ora ARGENTINA -3 ore ARMENIA +4 ore +5 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre ARUBA -4 ore BONAIRE, CURACAO, SABA, ST-MAARTEN AUSTRALIA LORD HOWE ISLAND NEW SOUTH WALES, VICTORIA, A.C.T., HIS, HTI, LDC NORTHERN TERRITORY OUEENSLAND SOUTH AUSTRALIA TASMANIA WESTERN AUSTRALIA +10:30' +11 ore +10 ore +11 ore +9:30' +10 ore +9:30' +10:30' +10 ore +11 ore +8 ore SYDNEY Ultima dom. di Ottobre-Prima dom. di Marzo Ultima dom. di Ottobre-Prima dom. di Marzo DARWIN ADELAIDE Incluso BROKEN HILL, NSW Ultima dom. di Ottobre-Prima dom. di Marzo Prima dom. di Ottobre-Ultima dom. di Marzo AUSTRIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre AZERBAJIAN +4 ore AZORES Vedi PORTUGAL BAHAMAS -5 ore -4 ore Escluso TURKS AND CAICOS ISLANDS Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre BAHRAIN ISLAND +3 ore BANGLADESH +6 ore BARBADOS -4 ore BELARUS +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre BELGIUM +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre BELIZE -6 ore BENIN, PEOPLES REPUBLIC +1 ora DAHOMEY BERMUDA -4 ore -3 ore Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre BHUTAN +6 ore BOLIVIA -4 ore BONAIRE -4 ore ARUBA, CURACAO, SABA, ST-MAARTEN BOSNIA HERCEGOVNIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre BOTSWANA +2 ore BRAZIL EAST WEST TERRITORY OF ACRE FERN. DE NORONHA MOST MAJOR AIRPORTS -3 ore -2 ore -4 ore -3 ore -5 ore -2 ore -3 ore COASTAL STATES, SAO PAULO, RIO, BRASILIA Quarta dom. di Ottobre-Ultima dom. di Gennaio Quarta dom. di Ottobre-Ultima dom. di Gennaio ATLANTIC ISLANDS BRITISH VIRGIN ISLANDS -4 ore BRUNEI DARUSSALAM +8 ore BULGARIA +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre BURKINA FASO GMT BURMA Vedi MYANMAR BURUNDI +2 ore CAMBOGIA +7 ore CAMEROON, REPUBLIC OF +1 ora CANADA NEWFOUNDLAND ATLANTIC EASTERN CENTRAL MOUNTAIN PACIFIC YUKON TERRITORY -3:30' -2:30' -4 ore -3 ore -5 ore -4 ore -6 ore -5 ore -7 ore -6 ore -8 ore -7 ore ST.JOHN'S Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre HALIFAX Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre TORONTO, MONTREAL, OTTAWA Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre REGINA, WINNIPEG Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre CAPE VERDE -1 ora CAYMAN ISLANDS -5 ore CENTRAL AFRICAN REPUB. +1 ora CEYLON Vedi SRI LANKA CHAD +1 ora CHILE CONTINENTAL EASTER ISLAND -4 ore -3 ore -6 ore -5 ore Seconda dom. di Ottobre-Seconda dom. di Marzo Seconda dom. di Ottobre-Seconda dom. di Marzo CHINA, PEOPLE'S REPUBLIC +8 ore COCOS (Keeling) ISLANDS +6:30' COLUMBIA -5 ore COMOROS Vedi MAYOTTE CONGO +1 ora COOK ISLANDS -10 ore COSTA RICA -6 ore COTE D'IVOIRE GMT CROATIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre CUBA -5 ore -4 ore Prima dom. di Aprile-Seconda dom. di Ottobre CURACAO -4 ore ARUBA, BONAIRE, SABA, ST-MAARTEN CYPRUS +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre CZECH REPUBLIC +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre DENMARK +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre DJIBOUTI +3 ore DOMINICAN REPUBLIC -4 ore ECUADOR CONTINENTAL GALAPAGOS ISLANDS -5 ore -6 ore EGYPT +2 ore +3 ore Prima dom. di Maggio-30 Ottobre EL SALVADOR -6 ore ENGLAND Vedi UNITED KINGDOM EQUITORIAL GUINEA +1 ora ERITREA +3 ore ESTONIA +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre ETHIOPIA +3 ore FALKLAND ISLANDS -4 ore -3 ore PORT STANLEY Seconda dom. di Settembre-Terza dom. di Aprile FAROE ISLAND GMT +1 ora Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre FIJI +12 ore FINLAND +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre FRANCE +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre FRENCH GUIANA -3 ore FRENCH POLYNESIA GAMBIER ISLAND MARQUESAS ISLANDS SOCIETY ISLAND, TAHITI, TUBUAI ISLAND, TUAMOTU ISLAND -9 ore -9:30' -10 ore GABON +1 ora GAMBIA GMT GEORGIA +3 ore +4 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre GERMANY +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre GHANA GMT GIBRALTAR +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre GREECE +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre GREENLAND SCORESBYSUND THULE -3 ore -2 ore -1 ora GMT -4 ore -3 ore ANGMAGSSALIK Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre GUADELOUPE -4 ore ST.BARTHELEMY,NORTHERN ST.MARTIN GUAM +10 ore GUATEMALA -6 ore GUINEA GMT GUINEA-BISSAU GMT GUYANA -4 ore HAITI -5 ore -4 ore Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre HONDURAS -6 ore HONG KONG +8 ore HUNGARY +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre ICELAND GMT INDIA +5:30' ANDAMAN ISLANDS INDONESIA CENTRAL EAST WEST +8 ore +9 ore +7 ore KALIMANTAN, SULAWESI IRIAN, BARAT SUMATRA, JAVA, BALI, JAKARTA IRAN +3:30' +4:30' 1° giorno di primavera-1° giorno di autunno IRAQ +3 ore +4 ore 1 Aprile-30 Settembre IRELAND, REPUBLIC OF GMT +1 ora Ultima dom. di Marzo-Quarta dom. di Ottobre ISRAEL +2 ore +3 ore 1 Aprile-Ultima dom. di Agosto ITALY +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre JAMAICA -5 ore JAPAN +9 ore JOHNSTON ISLAND -10 ore JORDAN +2 ore +3 ore 1 Aprile-15 Ottobre KAMPUCHEA, DEM. Vedi CAMBODIA KAZAHSTAN +6 ore +7 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre KENYA +3 ore KIRIBATI, REPUBLIC OF CANTON, ENDERBURY IS. CHRISTMAS ISLANDS +12 ore -11 ore -10 ore KOREA, DEM. REPUBLIC OF +9 ore KOREA, REPUBLIC OF +9 ore KUWAIT +3 ore KYRGYZSTAN +5 ore +6 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre LAOS +7 ore LATVIA +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre LEBANON +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Settembre LEEWARD ISLANDS -4 ore ANTIGUA, DOMINICA, NEVIS MONTSERRAT, ST. KITTS ST. CHRISTOPHER, ANGUILLA LESOTHO +2 ore LIBERIA GMT LIBYAN ARAB JAMAHIRIYA +2 ore LITHUANIA +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre LUXEMBOURG +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre MACEDONIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre MADAGASCAR +3 ore MADEIRA Vedi PORTUGAL MALAWI +2 ore MALAYSIA +8 ore MALDIVES +5 ore MALI GMT MALTA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre MARTINIQUE -4 ore MAURITANIA GMT MAURITIUS +4 ore MAYOTTE +3 ore MEXICO BAJA CALIFORNIA SUR & N. PACIFIC COAST (STATES OF NAYARIT, SINALOA AND SONORA) BAJA CALIFORNIA NORTE -6 ore -7 ore -8 ore -7 ore CULICAN, LA PAZ, & MAZATLAN ABOVE 28TH PARALLEL Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre MIDWAY ISLAND -11 ore MOLDOVA +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre MONACO +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre MONGOLIA +8 ore +9 ore ULAN BATOR Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Settembre MOROCCO GMT MOZAMBIQUE +2 ore MYANMAR +6:30' NAMIBIA +1 ora +2 ore FORMERLY BURMA Prima dom. di Settembre-Prima dom. di Aprile NAURU, REPUBLIC OF +12 ore NEPAL +5:45' NETHERLANDS +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre NETHERLANDS ANTILLES -4 ore SOUTHERN ST. MAARTEN NEW CALEDONIA +11 ore NEW HEBRIDES Vedi VANUATU NEW ZEALAND CHATHAM ISLAND +12 ore +13 ore +12:45' +13:45' Escluso CHATHAM ISLAND Prima dom. di Ottobre-Terza dom. di Marzo Prima dom. di Ottobre-Terza dom. di Marzo NICARAGUA -6 ore -5 ore 1° gennaio - ? NIGER +1 ora NIGERIA +1 ora NIUE ISLAND -11 ore NORFOLK ISLAND +11:30' NORTHERN IRELAND Vedi UNITED KINGDOM NORWAY +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre OMAN +4 ore PACIFIC ISLANDS TRUST CAROLINE ISLAND KUSAIE, PINGELAP, MARSHALL ISLANDS KWAJALEIN MARIANA ISLAND PALAU ISLAND PONAPE ISLAND +11 ore +12 ore +12 ore +10 ore +9 ore +11 ore Escluso GUAM PAKISTAN +5 ore PANAMA -5 ore PAPUA NEW GUINEA +10 ore Incluso BOUGAINVILLE ISLAND PARAGUAY -4 ore -3 ore Prima dom. di Ottobre-Ultima dom. di Febbraio PERU -5 ore PHILIPPINES, REPUBLIC OF +8 ore POLAND +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre PORTUGAL AZORES MADEIRA MAINLAND -1 ora GMT GMT +1 ora +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre Ultima domenica di Marzo-Ultima dom. di Ottobre Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre PUERTO RICO -4 ore QATAR +3 ore REUNION +4 ore ROMANIA +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre RUSSIAN FEDERATION Zona 1 Zona 2 Zona 3 Zona 4 Zona 5 Zona 6 Zona 7 Zona 8 Zona 9 Zona 10 Zona 11 +2 ore +3 ore +3 ore +4 ore +4 ore +5 ore +5 ore +6 ore +6 ore +7 ore +7 ore KALININGRAD Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre MOSCOW, ST. PETERSBURG, MUMARSK, ASTRAHAN, VOLROGRAD Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SAMARA, IZHEVSK Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre CHELYABINSK, EKATRINBU RWANDA +2 ore SABA -4 ore ARUBA, BONAIRE, CURACAO, ST. MAARTEN ST. MAARTEN Vedi NETHERLANDS ANTILLES ST. KITTS-NEVIS -4 ore ST. LUCIA -4 ore SAINT PIERRE AND MIQUELON -3 ore -4 ore Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre SAINT VINCENT AND THE GRENADINES -4 ore SAMOA -11 ore SAN MARINO +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SAO TOME ISLAND AND PRINCIPE ISLAND GMT SAUDI ARABIA +3 ore SCOTLAND Vedi UNITED KINGDOM SENEGAL GMT SEYCHELLES +4 ore SIERRA LEONE GMT SINGAPORE +8 ore SLOVAKIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SLOVENIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SOLOMON ISLANDS +11 ore Escluso BOUGAINVILLE IS. SOMALIA +3 ore SOUTH AFICA +2 ore SPAIN CANARY ISLANDS CONTINENTAL, BALEARIC, AND MALLORCA ISLANDS MELILLA GMT +1 ora +1 ora +2 ore +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SRI LANKA +5:30' ST. HELENA GMT SUDAN +2 ore SURINAME, REPUBLIC OF -3 ore SWAZILAND +2 ore SWEDEN +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SWITZERLAND +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre SYRIA +2 ore +3 ore 1 Aprile-30 Ottobre TAIWAN +8 ore TAJIKSTAN +5 ore TANZANIA +3 ore THAILAND +7 ore TOGO GMT TONGA +13 ore TRINIDAD AND TOBAGO -4 ore TUNISIA +1 ora TURKEY +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre TURKMENISTAN +5 ore TURKS AND CAICOS ISLAND -5 ore -4 ore Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre TUVALU +12 ore UGANDA +3 ore UKRAINE +2 ore +3 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre UNITED ARAB EMIRATES +4 ore ABU DHABI, DUBAI, SHARJAH, RAS AL KHAIMAH UNITED KINGDOM GMT +1 ora CHANNEL ISLANDS, SCOTLAND, NORTHERN IRELAND, WALES Ultima dom. di Marzo-Quarta dom. di Ottobre UNITED STATES Vedi USA URUGUAY -3 ore -2 ore Terza dom. di Ottobre-Ultima dom. di Febbraio USA EASTERN CENTRAL MOUNTAIN PACIFIC ALASKA STD ALEUTIAN ARIZONA HAWAII INDIANA (EAST) BERING -5 ore -4 ore -6 ore -5 ore -7 ore -6 ore -8 ore -7 ore -9 ore -8 ore -10 ore -9 ore NEW YORK, WASHINGTON Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre CHICAGO, HOUSTON Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre DENVER Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre LOS ANGELES, SAN FRANCISCO Prima dom. di Aprile-Ultima dom. di Ottobre USSR Vedi RUSSIAN FEDERATION UZBEKISTAN +5 ore VANUATU +11 ore NEW HEBRIDES VATICAN +1 ora VENEZUELA -4 ore VIETNAM, SOCIALIST REP. +7 ore VIRGIN ISLANDS -4 ore ST. CROIX, ST. THOMAS, ST. JOHN WAKE ISLAND +12 ore WALES Vedi UNITED KINGDOM WALLIS AND FUTUNA ISLAND +12 ore WINDWARD ISLANDS -4 ore GRENADA, ST. LUCIA YEMEN, REPUBLIC OF +3 ore BOTH REPUBLICS YUGOSLAVIA +1 ora +2 ore Ultima dom. di Marzo-Ultima dom. di Ottobre ZAIRE KINSHASA MBANDAKA KASAI, KIVU, HAUT-ZAIRE, SHABA +1 ora +2 ore ZAMBIA +2 ore ZIMBABWE +2 ore




                                                                                                                          

Progressisti

Download this area on PDF

PROGRESSISTAS


PROGETTO POLITICO DI AUTODETERMINAZIONE:
Presupposti - Partito di massa.

Status politico: Indipendentismo - Formazione Riformista.

Mod. 1.

- Società Italiana, linee tematiche e base di sviluppo dei programmi politici.
- Individuazione delle priorità politico economiche per lo sviluppo del territorio.

Punti necessari:

 A:
- Presentazione del programma e della linea unitaria di sviluppo economico
e sociale:
Lavoro, occupazione, previdenza, fiscalità, edilizia, innovazione dei sistemi
produttivi, istruzione, turismo, pubblico impiego, sanità, famiglia, terziario,
etc.
Tra cui, alcuni esempi:
Inasprimento in ambito penale delle sanzioni ai seguenti corpi di reato:
Minori-Contrasto in materia di diffusione del fenomeno pedopornografico,
Violenza familiare (fenomeno in crescita), Attentati al patrimonio (Rapina,
furto, etc), Diffusione di sostanze stupefacenti, Danni ambientali, Attentati al
diritto dell' incolumità fisica (Omicidio, percosse, violenze a vario titolo), Tutela
degli animali.
Inoltre, in ordine sparso:
Riforma del mercato del lavoro, tutela delle produzioni territoriali, studio per la
riduzione fiscale alle imprese, valorizzazione qualitativa dei servizi pubblici alla
cittadinanza.
Depenalizzazione totale dei reati di opinione, Conferimento di uno status
giuridico alle coppie di fatto-La famiglia naturale preserva tuttavia la priorità
giuridica nell' ambito della tutela apportata dallo stato centrale.
Ulteriori pertinenze sociali in fase di elaborazione.

- Possibile interazione con le forze politiche italianiste, previo accordo politico
paritario
duraturo e non subordinato ad accordi pre-elettorali privi di contenuto
strategico e politico; fase di integrazione nel panorama politico regionale e
della società.
In alternativa sarà inevitabile una corsa oltre i due poli italiani ed in lista con
forze politiche dalle finalità analoghe.

- Battaglia politica per il legittimo riconoscimento della Nazione Sarda.

- Tutela della componente cattolica di popolazione, apertura di un fattore di
coesione sociale.

- Possibilità di adesione a cartelli politici oltre il territorio italiano (UE, etc).


- Apertura 24h su 24 in alta stagione degli esercizi pubblici per l' utenza:
Stazioni di
servizio, market, bar, locali, farmacie, etc.

- Introduzione nel sistema universitario Sardo delle facoltà di studio oggi
assenti nel nostro territorio (Contenimento della fascia generazionale titolata
in uscita).

- Costituente tra le forze Sardiste per la creazione di una lingua Sarda unificata

e calendarizzazione dei passi da adottare.
Adozione del "Libro Comune della lingua" (LSC).
Le variabili non possono prefigurarsi come elementi validi di adozione nella vita
sociale di un paese.
Senza lingua unificata, non può esistere un valido riconoscimento della stessa,
neppure in quanto minoranza linguistica.
La lingua italiana rimarrà in tutti i settori della vita sociale del paese.

- Recupero e restaurazione dei siti archeologici.

- Revisione generale dei canoni sull' editoria Sarda ed adeguamento alla
cultura natzionale.

- Campagna per l' adozione di marchi di origine e tutela del patrimonio
economico-produttivo dell' isola.

- Campagna di sensibilizzazione popolare ed utilizzo costante del braccio
referendario (Strumenti)

- Collaborazione incondizionata con tutte le forze sociali:
Associazioni di categoria, del lavoro, del consumo, enti, fondazioni,
associazioni, comunità ed entità religiose, del culto e della promozione dei
diritti civili.

- Apertura all' opzione federalista nell' ambito dello Stato Italiano come
soluzione transitoria verso una piena autodeterminazione.

- Stesura di un nuovo statuto regionale autonomo transitorio, formale
riconoscimento della Nazione Sarda.

- Confederazione sindacale natzionalista del lavoro (Strumenti)

Campagna mediatica di denuncia al "falso storico" e proposta per la
reintroduzione integrativa nella scuola pubblica della storiografia natzionale
Sarda.

- Dislocazione capillare sul territorio di strutture sanitarie.

- Sviluppo dei rapporti con il mondo imprenditoriale.

- Sviluppo infrastrutturale delle reti viarie stradali, primarie e secondarie, per
colmare il divario di collegamenti tra maggiori, medi e minori centri urbani.

- Proposta per l' istituzione di un istituto di Credito del Mediterraneo, per
l' investimento e la promozione delle risorse riconducibili al ns territorio.

- Istituzione di un’associazione no profit registrata con personalità giuridica
nel quadro della legislazione italiana, attiva su tematiche sociali ed
ambientali, volta a veicolare il messaggio natzionalista nella società.
(Strumenti)

- Proposta in sede UE ed ESA per lo sviluppo in Sardegna di una
stazione aerospaziale del Mediterraneo con finalità
scientifiche e
civili nel settore delle telecomunicazioni, del clima, etc.

Conseguente attivazione di un' indotto in materia e relative pertinenze
(Università, formazione, etc).

- Riconoscimento in qualità di minoranza nazionale ad opera di enti
sovranazionali.

- Presenza simbolica nei teatri istituzionali sovranazionali (ONU, UE, etc)

- Incremento del gettito finanziario verso attività propagandistiche e della
pubblicità sugli spazi pubblici, compresenza sui mass media regionali,
compartecipazione dei canali clientelari della/e forza/e politica interagente.

- Coesione del tessuto sociale della natzione.

- Dialogo per l' istituzione di un terzo polo di matrice sardista a carattere
pluralista.

- Restaurazione della coscienza natzionalista.

- Rinegoziazione dei criteri autonomistici/federalistici.
Possibile fase primaria Repubblicana nel quadro dello stato italiano:
Poteri esecutivo, legislativo e giudiziario autonomi.

- Pubblica Sicurezza territoriale autonoma.

- Federalismo fiscale.

- Autogoverno fiscale.

- Consultazione popolare in tema di autodeterminazione.

B:
- Indipendenza e sovranità politico territoriale del popolo sardo.

- Costituzione ed architettura statale democratica.

- Adozione della carta ONU sui diritti dell'uomo.

- Adesione all'Unione Europea (Previo ipotetico passaggio Parlamentare)

- Ratifica della futura Costituzione UE.

- Adesione ad una forza politica del Parlamento UE.

- Bilinguismo: Sardo ed Italiano.

Alcune sezioni del seguente modulo (Intenti), potranno essere rivalutate
sul primo modulo sulla base dell' evoluzione del dibattito politico.

Mod. 2.

Intenti:

Transizione assistita verso l'autodeterminazione della macchina statale,
ordine pubblico, giustizia e sicurezza, sanità, istruzione, previdenza
sociale e pertinenze economiche.
Adozione del modello economico anglosassone, terziarizzazione e
modernizzazione dell'economia:
Telecomunicazioni.
Istituzione della Banca del Mediterraneo e consociate assicurative
del credito, per l'attrazione e l'investimento di capitali volti allo
sviluppo mercantilistico e sociale della Sardegna.
Revisione in sede UE delle quote produttive in adozione presso i comparti
del settore primario (agricoltura, allevamento, etc).

Creazione di una flotta marittima per l'adempimento dei traffici marittimi
ed apertura della Porta Europea per il Commercio, quale via primaria di
passaggio tra i mercati esteri ed il bacino del Mediterraneo, con
conseguente ampliamento delle infrastrutture della nazione sarda.
Creazione di una Corporazione Farmaceutica per la trattazione del
patrimonio botanico dell'isola e presentazioni sul mercato dei prodotti
derivanti.
Promozione su scala globale della produzione tipica di derivazione
primaria ed artigianale in osservanza di marchi a denominazione di
origine controllata.
Ente Unico per il Bacino Idrico, revisitazione strutturale per la distribuzione
delle acque per uso civile ed industriale.
Ente Unico per l' Energia, per la trattazione della metanizzazione e
gassificazione delle risorse carbonfossili per scopi civili ed industriali.
Sviluppo della produzione energetica alternativa.
Istituzione della Camera per il Turismo, ente statale per la promozione
del cooperativismo, il coordinamento e lo sviluppo dell'impresa ricettiva
a gestione privata.
Parco Naturalistico Internazionale, per la tutela e la promozione del
patrimonio ambientale dell' isola.
Ente per il Recupero e la restaurazione del patrimonio fisico monumentale
della nazione.
Apertura del mercato per i servizi citati alla concorrenza.
Adesione alla valuta unica UE (Euro), previo ipotetico passaggio
parlamentare e situazioni economiche di permissività.
Sviluppo della diplomazia e delle relazioni bilaterali con i paesi dell'area
Submediterranea.
Rinegoziazione e superamento degli sbarramenti UE alle politiche
d'importazione per la produzione primaria dai paesi economicamente
disagiati.
Commissione di Difesa per l’istituzione di un’agenzia collaterale di tipo
militare volta a sviluppare un Servizio di informazione e sicurezza.
Proposta per la creazione di una Confederazione delle isole del
Mediterraneo, attiva in materie quali: Sicurezza, trasporti e commercio.
Eventuali richieste di adesione ad enti sovranazionali, per il perseguimento
dei passaggi presenti negli intenti di uno stato indipendente, strategici per
lo sviluppo delle relazioni politiche e commerciali, quali FMI (Fondo
Monetario Internazionale), WTO (World Trade Organization), NATO
(Patto Atlantico) e futuro esercito di Difesa UE, saranno oggetto di
valutazione singola per argomento da parte di un’ipotetico futuro
Parlamento.

Dicembre 2005 - Agg. Aprile 2007.

URN Sardinnya
COSTRUIRE INSIEME IL DOMANI:
UNIONE PER LA RESPONSABILITA' NATZIONALE








Indipendentzia de Sardigna: Produzione URN Communications Sardinnya - Copyright © 2005/2006 - All rights reserved